#19 nuvole in viaggio

Nuvole in viaggio (Kauas pilvet karkaavat, ‪Drifting Clouds‬ in inglese) è un film del 1996 di Aki Kaurismäki, regista finlandese. Pare che sia stato definito dallo stesso Kaurismäki “un racconto di fate sulla disoccupazione”. I protagonisti infatti sono marito e moglie che, nel giro di breve tempo, perdono il lavoro entrambi. Devono ancora finire di pagare le rate del televisore e della libreria, e trovare un nuovo lavoro non è per niente facile. Piuttosto attuale. Nonostante questo, ci sono diverse scene piuttosto spassose, almeno per me che ho sempre avuto un bizzarro senso dell’umorismo.

Immagine
Una notte il marito si alza e trova la moglie sul divano, sveglia, che fuma e indossa il cappotto:
– Fumi troppe sigarette.
– Hai ragione.
– Pensierosa?
– Non riesco a dormire.
– Col soprabito?
– Sì.
– Non è un po’ strano?
– Abbastanza.
– Ti preparo un tè?
– Caffè.
Immagine
Il colloquio di lei che cerca lavoro in un ristorante:
– A essere sinceri lei mi sembra troppo vecchia per fare la cameriera.
– Veramente ho solo 38 anni…
– Dunque non mi sbaglio. Mi potrebbe morire da un momento all’altro.
Immagine
Un giorno la moglie comunica al marito che sono stati sfrattati e dovranno abbandonare l’appartamento. Lui, tutto preso a fare le parole crociate, le chiede aiuto su una definizione:
– Che cos’è? Ha a che fare con un ago…
– Eroina, morfina? Forse bottone?
– No, non va bene, è di otto lettere.
– Cammello, pagliaio?
– Cammello, sì, ci sta.

Immagine

Annunci

Commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...