#37 turning lemonade into lemons

When life gives you lemons, make lemonade” è un’espressione molto comune in inglese. Si può trovare in molte varianti, come “turn lemons into lemonade”. Trasformare un frutto aspro e, di per sè, quasi immangiabile, in una bevanda zuccherata e piacevole è una metafora semplice ma efficace, usata soprattutto per spronare chi si trova in una situazione difficile e incoraggiarlo a darsi da fare, con ottimismo: anche ciò che sembra una sfortuna o un ostacolo può trasformarsi in opportunità.

Secondo Wikipedia, la frase è stata coniata da Elbert Hubbard nel 1915 in un necrologio per Marshall P. Wilder, famoso attore americano affetto da nanismo. Hubbard riesce a condensare in una frase l’atteggiamento ottimista di Wilder nei confronti della vita, che gli ha permesso di ottenere grandi risultati, nonostante la disabilità: “He picked up the lemons that Fate had sent him and started a lemonade-stand.
Oltre a questo, Elbert Hubbard ha fatto parecchie cose nella vita, ma è più che altro passato alla storia per la frase “un amico è uno che sa tutto di te e nonostante questo gli piaci”.
Immagine

Lemon” ha anche un altro significato in inglese: un oggetto o una persona inutile, scadente, inaffidabile, inadeguato o insoddisfacente. Si riferisce in particolare a un pessimo affare, una fregatura, soprattutto quando si tratta di automobili.

Immagine

A proposito di automobili: la parola lemon, in questa accezione, venne usata in una famosa campagna pubblicitaria della Volkswagen tra il 1959 e il ’60. La prima fu Think Small: un’intera pagina di giornale, tanto spazio vuoto, una piccola foto del Maggiolino in bianco e nero, un breve testo in basso. Creata da Helmut Krone, fu rivoluzionaria: semplice, minimalista, elegante. Del tutto controcorrente rispetto alle pubblicità di automobili dell’epoca, che cercavano di evocare lusso e comodità, sfoggiando illustrazioni a colori vivaci. Fu un grande successo, soprattutto considerando il contesto: era difficile vendere una macchina tedesca negli Stati Uniti, anche perché la guerra e il nazismo erano ricordi freschi, e negli anni del baby boom gli americani preferivano automobili spaziose, adatte alla famiglia. La campagna Think Small puntò proprio sulla diversità del Maggiolino rispetto a tutte le altre auto sul mercato, evidenziando nel testo i vantaggi del possedere una macchina piccola. La campagna successiva, Lemon, segue lo stesso stile ma si concentra sulla solidità e affidabilità delle auto Volkswagen: il testo spiega che l’auto della foto è stata scartata dagli ispettori del controllo qualità a causa di un difetto che sarebbe potuto passare inosservato a chiunque, ma non a loro. Così ogni Maggiolino che supera i controlli è perfetto, resistente, duraturo.
Basta cercare su Google “Volkswagen ads” per vedere altre pubblicità analoghe, sempre molto belle.
Lemon viene anche citata in una scena di Mad Men.

Ma perché mi sono tanto appassionata ai limoni?? Per una battuta di Nick Miller, in New Girl (“Santa”, stagione 02, episodio 11).
Immagine
Qui mi farebbe comodo l’aiuto di un anglicista (HELP!), perché non ho trovato grandi informazioni al riguardo, nonostante mi sia spinta fino alla settima pagina dei risultati di Google (evento eccezionale!). Ho trovato più che altro numerose persone che, parafrasando Nick Miller, si autodescrivono come “turning lemonade into lemons since [anno di nascita]”.
Immagino che si tratti di un semplice ribaltamento del proverbio, e dalle poche attestazioni trovate credo di poter affermare che “to turn lemonade into lemons” può significare:
1. non approfittare delle opportunità, rovinare o sprecare una situazione favorevole;
2. guardare il lato negativo della situazione, affrontare la vita con pessimismo;
3. forse: un controsenso, una cosa impossibile. Chiedere di trasformare una limonata in limoni potrebbe assomigliare a “chiedere la luna” o simili. Questa è più che altro un’ipotesi.

Se passa di qua qualcuno che sa qualcosa di più su queste espressioni, si faccia sentire.  : )

Annunci

2 pensieri su “#37 turning lemonade into lemons

  1. Davvero interessante!
    Nick Miller é la reincarnazione del pessimismo cosmico. Sostengo che la sua frase, associata all’anno di nascita, si addica all’ipotesi numero 2, ma terro in mente l’opzione 3 come valida per quando si vuol parlare di atto impossibile… 😀

    Mi piace

    1. La terza ipotesi viene da un Chuck Norris Fact che ho trovato in diverse versioni, tipo “Chuck Norris is the only one that can turn lemonade into lemons.” (http://www.chucknorrisfacts.com/taxonomy/term/1148) e da un articolo (http://bobmccarty.com/2012/03/15/barack-obama-worst-knock-knock-joke-ever/) che dice “The next Republican president will be confronted with the task of turning lemonade into lemons, of turning omelets back into eggs… and yes, of turning piles and piles of turgid horse manure into sweet-smelling alfalfa hay.”
      Grazie per la tua opinione!! Fammi sapere se scopri qualcosa… 🙂 🙂

      Mi piace

commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...