#47 andrew jackson jihad

Uno potrebbe anche pensare che questi ultimi dieci giorni di silenzio-blog siano stati per me un periodo di intense ricerche e approfonditi studi per tornare ora con un nuovo, sconvolgente, entusiasmante articolo. Non è così. Mi sembra onesto dirlo subito.

Ho però scoperto un gruppo che ho molto apprezzato: gli Andrew Jackson Jihad, americani di Phoenix, Arizona, generalmente classificati come folk-punk. Sono un duo, formato da Sean Bonnette (voce e chitarra) e Ben Gallaty (contrabbasso), a cui si aggiungono occasionalmente numerosi altri variabili componenti.
Hanno dei testi in bilico tra l’assurdo e la profonda, illuminante saggezza (ok, forse più verso l’assurdo). Tipo: “I have often wondered if a pregnant woman is decapitated, will the baby survive?”. Inoltre, per quanto ne so, sono l’unico gruppo nella storia dell’umanità ad aver detto in una canzone “parasympathetic nervous system” (attendo eventuali smentite).
Immagine
Alcuni titoli eloquenti:
Love Will Fuck Us Apart
Daddy Didn’t Love Me
A Song Dedicated To The Memory of Stormy The Rabbit
Love in the Time of Human Papillomavirus.
Wikipedia scrive: “Andrew Jackson Jihad has obtained much coverage for their lyricism, which often covers themes of social anxiety, poverty, humanity, religion, existentialism, and politics.
Il loro secondo album, uscito nel 2007, si intitola People That Can Eat People Are the Luckiest People in the World che, ho scoperto, è una citazione dal romanzo Hocus Pocus di Kurt Vonnegut (a questo punto sono molto curiosa di sapere il contesto).
Immagine
Phoenix, la loro città natale, è la capitale dell’Arizona e la sesta città più popolosa degli Stati Uniti (dopo New York, Los Angeles, Chicago, Houston e Philadelphia). Gli abitanti di Phoenix si chiamano Phoenicians, cosa che mi confonde parecchio perché significa anche “fenici”, nel senso dell’antica civiltà mediterranea, mentre phoenix significa “fenice”, l’uccello mitologico noto per risorgere dalle proprie ceneri e l’omonima costellazione.
Immagine
Jihād è una parola araba che può avere diversi significati. Capita spesso di sentirla in senso militare, come “guerra santa” contro gli “infedeli”, in realtà il significato letterale è qualcosa come “sforzo” e può spesso indicare la lotta spirituale interiore per raggiungere la fede.

Immagine
Andrew Jackson è stato il settimo Presidente degli Stati Uniti (dal 1829 al 1837). Ha lottato contro il crescente potere delle banche e non era gentile con gli indiani. Wikipedia parla del suo “carattere irruente e spesso rissoso”, e “Jackson was nicknamed Old Hickory because of his toughness and aggressive personality; he fought in duels, some fatal to his opponents.
Immagine
Il suo soprannome, “vecchio hickory”, si riferisce a un genere di alberi, diffusi quasi esclusivamente in Nordamerica. Si usano per il legname particolarmente duro, e alcune specie producono frutti commestibili: le noci pecan, da noi praticamente inesistenti, ma ben note a chi come me frequenta siti culinari d’oltreoceano, dove si incontrano spesso dolci tipo questi:

Immagine

Annunci

8 pensieri riguardo “#47 andrew jackson jihad

      1. 😀 si in effetti quella barretta che le conteneva non l’ho mai più presa; buonissima ma davvero troppo pesante. Forse va bene per quando si fanno degli sforzi, come le camminate in montagna…

        Mi piace

Commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...