il film della domenica: #7 wristcutters

Sono rimasta un po’ indietro coi film della domenica, per cui ora mi metterò a recuperare a raffica. Il terzultimo film visto è stato Wristcutters: A Love Story, mezzo tradotto in italiano come Wristcutters – Una storia d’amore. Definito dalla Wikipedia ingleseblack comedy romance road movie” e da quella italiana “un film del 2007 diretto da Goran Dukić, tratto dal racconto Kneller’s Happy Campers dello scrittore israeliano Etgar Keret”.

Wristcutters

Goran Dukić è un regista, sceneggiatore e attore croato, e questo Wristcutters sembra essere il suo film più famoso.

Etgar Keret
Etgar Keret

Lo scrittore israeliano Etgar Keret (in ebraico אתגר קרת), nato nel 1967, è soprattutto autore di racconti brevi (alcune raccolte sono tradotte anche in italiano).

Wristcutters2

Il protagonista di Wristcutters si chiama Zia e non vi spoilero niente dicendo che nella prima scena, come da titolo, si taglia i polsi. A questo punto si trova intrappolato in un bizzarro al-di-là, una specie di mondo parallelo, popolato esclusivamente da suicidi. Ci sono paesaggi di estrema desolazione e succedono cose strane, ad esempio il cielo notturno è senza stelle e c’è un buco nero sul pavimento della macchina, dal lato passeggero, in cui spariscono gli oggetti. La cosa divertente (vabbè, per chi apprezza l’umorismo nero, è divertente) di questo club di suicidi è che ognuno si è ammazzato in modo diverso, ad esempio Eugene è un musicista russo che si è ucciso sul palco, durante un concerto del suo gruppo, fulminato dalla chitarra elettrica.

Eugene (Shea Whigham) e Mikal (Shannyn Sossamon)
Eugene (Shea Whigham) e Mikal (Shannyn Sossamon)

Il personaggio di Eugene è ispirato a Eugene Hütz (che però è vivo, tranquilli), il leader dei Gogol Bordello. Vi faccio notare che:
Nella colonna sonora del film è presente la canzone Through the roof ‘n underground, dei Gogol Bordello appunto.
Il nome del gruppo è per metà un omaggio all’amato scrittore Nikolaj Vasil’evič Gogol’. L’altra metà, “bordello”, è praticamente una parola internazionale.

Eugene Hütz
Eugene Hütz

Eugene Hütz è nato vicino a Kiev da una famiglia di origini russe, ucraine e rom. Prima di arrivare negli Stati Uniti, ha vissuto per un breve periodo anche in Italia, dove ha studiato imprecazioni e bestemmie italiane, come dimostra la canzone Santa Marinella.
Eugene Hütz è anche attore, e in Ogni cosa è illuminata (Everything Is Illuminated), cioè il film tratto dall’omonimo libro di Jonathan Safran Foer, ha interpretato Alexander Perchov, che fa da guida a Jonathan (Elijah Wood) durante il viaggio in Ucraina.

tom waits

Ma torniamo a Wristcutters. Tra gli attori c’è anche Tom Waits (sì, Tom Waits, il cantante, proprio lui con la sua voce da Tom Waits!) e poi anche John Hawkes: John Hawkes è un attore statunitense che ha fatto, tra le altre cose, il coprotagonista in Me and You and Everyone We Know, di Miranda July, del 2005, e poi alcuni episodi della sesta stagione di Lost (è uno degli “Altri” che vivono nel Tempio. Il suo nome non viene mai detto ma secondo internet si chiama Lennon (e in effetti assomiglia a John Lennon e porta gli stessi occhiali rotondi). È quello che traduce Dogen, il giapponese che parla sempre in giapponese).

John Hawkes in Lost
John Hawkes in Lost
John Hawkes e Miranda July in Me and You and Everyone We Know
John Hawkes e Miranda July in Me and You and Everyone We Know
Annunci

10 pensieri riguardo “il film della domenica: #7 wristcutters

  1. Mi scusi Wellentheorie, ma manca la parte in cui si parla della Shannyn Sossamon, che apprendo ora da IMDb che “credits her striking looks to an eclectic mix of English, French, Hawaiian, Dutch, Irish, Filipino, and German ancestry” (!)

    Mi piace

  2. Un grande cantante Eugene Hütz, con un bel paio di baffi. La canzone Santa Marinella non è proprio ascoltabile da tutti, ma a me piace tantissimo. Adesso la ascolto che ho anche il cd.
    Il film sembra interessante, la descrizione italiana di Wikipedia mi sembra faccia pena.

    Mi piace

    1. I baffi di Eugene Hütz sono fantastici, li vorrei anch’io XD
      Il film non è eccezionale ma molto carino (ed è esattamente un black comedy romance road movie!), se lo guardi poi fammi sapere cosa ne pensi 🙂

      Mi piace

Commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...