#88 shilpa ray

Andiamo con ordine.

Mesi fa, per caso, scopro questo account Twitter e relativo blog che pubblica quotidianamente “An image a day & an MP3 to go with it, for no obvious reason”. Si chiama Nevver, e sceglie canzoni poco conosciute e screenshot da film. Lo adoro. Lo avevo trovato quando aveva messo The death of Ferdinand de Saussure dei Magnetic Fields (canzone di cui avevo parlato qui, peraltro uno dei post – inspiegabilmente! – meno letti di tutto il blog). Da allora, ho tirato giù ogni mp3 che Nevver abbia pubblicato. Ed è così che ho scoperto Shilpa Ray (e questa meravigliosa canzone).

Schermata

[L’immagine è tratta da Koroshi no rakuin (in inglese Branded to Kill, in italiano La farfalla sul mirino o Il marchio dell’assassino) uno “Yakuza film” giapponese del 1967 diretto da Seijun Suzuki. L’attrice è Annu Mari, che interpreta Misako Nakajo, descritta da Wikipedia “the femme fatale with a penchant for dead butterflies and birds”.]

maxresdefault

Shilpa Ray è una cantante-cantautrice americana, di origini indiane (indiane dell’India). È cresciuta nel New Jersey, dove i suoi genitori le vietarono di ascoltare musica occidentale e le fecero studiare pianoforte e armonium a partire dai sei anni. Shilpa Ray, da adolescente, cominciò ad ascoltare rock e punk, e anni dopo si trasferì a New York, dove cominciò a cantare e suonare come solista. Formò poi una band chiamata Beat the Devil, che si sciolse dopo la pubblicazione del primo e unico album, l’omonimo Beat The Devil del 2006. Più tardi formò un’altra band, Shilpa Ray and Her Happy Hookers, che ha pubblicato A Fish Hook An Open Eye del 2009 e Teenage and Torture nel 2011. Dopo lo scioglimento anche di questa band, Shilpa continua la carriera solista (ha pubblicato un album dal curioso titolo It’s All Self Fellatio nel 2013, e Last Year’s Savage nel 2015) e collabora con altra gente, tipo Nick Cave e Warren Ellis, con i quali ha inciso una versione di Pirate Jenny.

Shilpa Ray and Her Happy Hookers
Shilpa Ray and Her Happy Hookers

Pirate Jenny (in originale Seeräuberjenny, in italiano Jenny dei Pirati) è una canzone tratta da Die Dreigroschenoper (L’opera da tre soldi, in inglese The Threepenny Opera), un’opera teatrale di Bertolt Brecht con musiche del compositore tedesco Kurt Weill.

Pirate Jenny è stata cantata da numerosi artisti, tra cui Nina Simone, i Dresden Dolls, Judy Collins, Marianne Faithfull, Marc Almond, gli Xiu Xiu.

Curiosità che sarà apprezzata da un nerd di mia conoscenza: questa canzone è molto amata dal fumettista britannico Alan Moore, che l’ha citata almeno un paio di volte come fonte di ispirazione per le proprie opere. La versione di Nina Simone compare anche nella colonna sonora del film Watchmen del 2009.

shilp1_1500

Shilpa Ray suona l’armonium (o anche armonio in italiano, harmonium in inglese e francese).

L’armonium “è un tipo di organo costituito da una tastiera, manuale, e da due pedali per azionare i mantici per l’aria; infatti l’armonium è uno strumento a serbatoio d’aria. […] rientra nella categoria degli strumenti aerofoni ad ancia libera”. Esistono almeno due tipi di armonium: quello occidentale e quello indiano, di dimensioni minori, che è stato portato in India da missionari cristiani occidentali a partire dalla metà dell’Ottocento (veniva usato nelle funzioni religiose).

indian harmonium

Si vede bene Shilpa Ray che suona l’armonium in questo video (e se volete la mia opinione, quella canzone è stupenda).

Il mantice, all’interno di strumenti musicali come l’armonium, l’organo e la fisarmonica, è una sorta di sacca che, sottoposta a compressione, produce un soffio d’aria che esce attraverso un beccuccio.

Il suono dell’armonium è prodotto dalle ance: l’ancia (in inglese reed) è una sottile linguetta mobile la cui vibrazione fa suonare gli strumenti che ne fanno uso (cioè gli strumenti ad ancia).

Le ance all'interno di un armonium
Le ance all’interno di un armonium

L’ancia viene messa in vibrazione da un getto d’aria (ad esempio il soffio del musicista oppure il soffio prodotto dal mantice) e, associata a un sistema di cavità risonanti, produce il suono dello strumento. Le ance possono essere realizzate in vari tipi di legno, metallo o plastica.

Ance in ottone per organo o armonium
Ance in ottone per organo o armonium

L’armonium è uno strumento ad ancia libera, cioè una lamina sottile che a una estremità è imperniata a un telaio ed è libera di vibrare oscillando. Altri strumenti ad ancia libera sono la fisarmonica e  l’armonica a bocca.

Come funziona un'ancia libera
Come funziona un’ancia libera

La fisarmonica (accordion in inglese) è uno strumento aerofono con mantice ad ancia libera. “Il cuore della fisarmonica è il mantice, che viene azionato dall’esecutore per immettere l’aria necessaria a far vibrare le ance”.

Le ance all'interno di una fisarmonica.
Le ance all’interno di una fisarmonica.

L’armonica a bocca è uno strumento aerofono a fiato, “costituito fondamentalmente da tre elementi: un corpo centrale (comb), due placchette porta ance, e i gusci esterni (covers). Il suono viene prodotto dalla vibrazione generata dal passaggio dell’aria sulle ance, sottili lamine d’ottone fissate ad un’estremità alle placchette superiore ed inferiore anch’esse in ottone.”

structure

Un giovane Bob Dylan che suona l'armonica.
Un giovane Bob Dylan che suona l’armonica.
Annunci

9 pensieri su “#88 shilpa ray

  1. Alan Moore *_* (anche se devo ancora farti leggere Watchmen e poi farti vedere il film).

    Detto questo, da quanto me l’hai fatta scoprire, Hymn è una delle canzone che ascolto quando scrivo (le poche volte che ho tempo di farlo in maniera decente – intendo).
    E visto che non l’hai fatto tu lo dico io: mi ricorda per molti versi Lana Del Rey. Ecco.

    Come al solito l’articolo mi è piaciuto un sacco 😀 E da buon nerd di segnalo una chicca:
    all’inizio del video di Burning Bride che hai linkato si vede un videogioco – per l’esattezza è questo https://en.wikipedia.org/wiki/NBA_Jam , nella sua versione per coin op (se non ti ricordi il significato vuol dire che ne abbiamo parlato in una telefonata durata oltre la tua soglia di attenzione pari a 10 minuti XD).

    Liked by 1 persona

    1. Sono d’accordo con la vaga somiglianza con Lana Del Rey ma Shilpa c’ha queste sfumature punk, questo suono più ruvido, quegli accenni alla musica indiana – che mi fanno impazzire, e mi hanno anche fatto venire una voglia pazzesca di curry……

      Grazie infinite per la chicca: era il giusto completamento di questo post. Ci voleva proprio. 😀

      Liked by 1 persona

      1. Allora ti do una seconda chicca (che ho scoperto ora): la versione di Pirate Jenny di Shilpa Rey è fatta con Nick Cave e Warren Ellis che è un musicista australiano omonimo di un altro autore leggendario di fumetti 😀

        Liked by 1 persona

  2. Alan Moore la usa, la piratessa, anche in una storia della Lega degli Straordinari Gentlemen, con la figlia del Capitano Nemo.
    Leggo anche di interessanti omonimie.
    Silpha in qualche modo la conoscevo già, il film invece proprio no.

    Liked by 1 persona

commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...