#97 cometa di halley

Nell’ultima parte del primo episodio di Love, di cui si è parlato negli ultimi due post (prima e seconda parte), Gus indossa una maglietta con la scritta “Official Comet Watcher – Halley’s Comet – Dec 15, 1985 – Apr 1, 1986”. Se vi piace, potete comprarla su Amazon. La suddetta maglietta ha inoltre il merito di avermi […]

Read More #97 cometa di halley

#68 sizigia

Ma ora basta parlare delle mie letture estive. Passiamo ad argomenti di maggiore interesse (?). Oggi ho scoperto una parola strana: sizigia, in inglese syzygy (avevo anche letto che sarebbe l’unico vocabolo inglese con tre y, ma non è vero: ce ne sono almeno altre 43. Grande delusione). Sizìgia viene da greco συζυγία che significa […]

Read More #68 sizigia

#57 triangolo di primavera

Ho scoperto che le stelle, nel corso dell’anno, girano. È un’informazione di pubblico dominio da tempi remoti, ma io ne ho constatato la veridicità solo adesso: dalla finestra della cucina qualche mese fa si vedevano benissimo le tre stelle che formano il cosiddetto Triangolo Invernale, con le relative costellazioni, mentre adesso si vede il Triangolo […]

Read More #57 triangolo di primavera

#36 giove

Astronomia for dummies. Ho appena scoperto che il pianeta Giove è perfettamente visibile ad occhio nudo nel cielo stellato, ed è anzi uno dei corpi celesti più luminosi (tempismo impeccabile, dato il cielo tutto nuvoloso di stasera). In questo periodo poi è particolarmente facile da osservare: il 5 gennaio Giove era in opposizione, cioè si […]

Read More #36 giove

#22 triangolo invernale

Ho sempre stimato moltissimo quelli che conoscono stelle e costellazioni. Per guadagnarmi la mia stessa stima ho quindi pensato di mettermi a studiare. Il triangolo invernale è molto facile da individuare, perché formato da stelle particolarmente brillanti: Sirio, Procione e Betelgeuse. Sirio, omonima del telefono Sip della mia infanzia, è la stella più luminosa del […]

Read More #22 triangolo invernale

#16 faraday

Faraday, per me, è prima di tutto il cognome di Daniel Faraday, uno dei personaggi più simpatici e indimenticabili di Lost: il fisico geniale e alquanto fuori di testa interpretato da Jeremy Davies. Nessuno più di lui, nell’intera storia dell’umanità, è stato tanto tenace nell’indossare una cravatta nel bel mezzo di una giungla tropicale. Questa […]

Read More #16 faraday